Vaccini, come cambia la somministrazione per chi ha contratto il virus

Vaccini, come cambia la somministrazione per chi ha contratto il virus

8 Febbraio 2022 Off Di emanuelecammaroto

Continua la campagna vaccinale nel nostro paese, ma continua anche la diffusione del virus per via della variante Omicron così contagiosa. Ma cosa bisogna fare nel caso in cui si contrae il Covid prima di aver completato il ciclo vaccinale?

Intanto il Governo ha momentaneamente deciso per l’eliminazione della scadenza del Green Pass, che quindi per chi ha completato il ciclo vaccinale è illimitato.

Se si ha avuto il Covid dopo le due dosi, non è necessario prenotare subito la terza, in quanto l’immunità che sviluppa il virus nel proprio corpo è superiore a quella del vaccino e riceverà infatti un green pass di durata illimitata.

Chi invece contrae il virus dopo la prima dose di vaccino e scopre di avere l’infezione entro il tredicesimo giorno dalla prima dose, deve fare la seconda entro sei mesi dalla guarigione e la terza dopo altri quattro mesi. Nel caso in cui si risulti positivi dopo due settimane dalla prima dose, ma sempre prima della seconda, bisognerà aspettare quattro mesi dalla guarigione prima di ricevere la seconda dose, dopo la quale avrà green pass illimitato.

Per chi ha contratto l’infezione prima ancora di iniziare il ciclo vaccinale dovrà fare la prima dose dopo sei mesi dalla guarigione ma non oltre i 12 e dopo quattro mesi si può procedere con la seconda dose, che viene considerata come dose booster. Se però sono passati più di 12 mesi tra la guarigione dell’infezione e la prima dose, il ciclo riparte da zero.

© Riproduzione Riservata

L’articolo Vaccini, come cambia la somministrazione per chi ha contratto il virus sembra essere il primo su ilSicilia.it.