Suicidi nelle carceri, Apprendi: “Un grande buco nero che non suscita nessuna attenzione”

Suicidi nelle carceri, Apprendi: “Un grande buco nero che non suscita nessuna attenzione”

11 Febbraio 2022 Off Di emanuelecammaroto

Giovane donna di 29 anni si suicida in carcere al Ganzirri di Messina, dopo l’interrogatorio del Gip. Un grande buco nero nelle carceri che non suscita nessuna attenzione nel Governo Nazionale. Tre suicidi in 3 giorni, Palermo Monza e Messina, 11 nei primi 40 giorni dell’anno, a fronte di 1 nello stesso periodo dello scorso anno. Un disinteresse inspiegabile che pesa sui detenuti e sulle famiglie che non avranno nessuna risposta ai tanti perché . Lo Stato fallisce il proprio compito di tutelare la salute delle persone che ha preso in consegna, per rieducarle e riconsegnarle alla società. Li restituisce in una fredda bara, con un verbale sommario. Unico responsabile di quanto accade. Non ci avventuriamo a ricercare singole responsabilità che potrebbero esserci, non è nostro compito, moralmente siamo tutto responsabili“. Lo dice Pino Apprendi presidente di Antigone Sicilia

© Riproduzione Riservata

L’articolo Suicidi nelle carceri, Apprendi: “Un grande buco nero che non suscita nessuna attenzione” sembra essere il primo su ilSicilia.it.