HomeItalia - EsteriIl prestanome ammette: "La casa comprata con i soldi di Messina Denaro"

Il prestanome ammette: “La casa comprata con i soldi di Messina Denaro”

L’abitazione dove ha vissuto i suoi ultimi mesi di latitanza Matteo Messina Denaro risulta intestata ad Andrea Bonafede, il geometra che avrebbe prestato la sua identità al padrino. Al momento non risulta che nell’immobile vi fossero documenti particolari tanto che gli inquirenti sospettano che possa esserci un secondo immobile in cui cercare il cosiddetto tesoro di Messina Denaro. 

E Andrea Bonafede già in queste ore starebbe parlando con i pm: con i magistrati avrebbe fatto le prime mezze ammissioni e soprattutto di essersi prestato a comprare, con i soldi del padrino, la casa in cui questi ha passato l’ultimo anno. Il geometra risulta indagato per associazione mafiosa.

Il geometra avrebbe raccontato agli inquirenti di conoscere da tempo Matteo Messina Denaro, più nello specifico “da quando i due erano soltanto dei ragazzi”. Inoltre, sempre il vero Andrea Bonafede, ha confessato di essersi adoperato per acquistare, con i soldi del boss, l’abitazione situata in pieno centro a Campobello di Mazara (Trapani), divenuta il covo del padrino nell’ultimo anno. “L’ho comprata io per conto suo – avrebbe rivelato ai pm – mi ha dato 20mila euro”. Prime ammissioni che potrebbero affievolire le eventuali esigenze cautelari.

Campobello di Mazara, nel trapanese, paese dove viveva il boss, è anche la località del favoreggiatore Giovanni Luppino, finito in manette insieme al capomafia.

“Matteo Messina Denaro abitava qui da almeno sei mesi – ha dichiarato il Comandante provinciale dei Carabinieri di Trapani Fabio Bottino, dopo l’ispezione nel covo -. Un appartamento, ben ristrutturato, che testimonia che le condizioni economiche del latitante erano buone. Arredamento ricercato, di un certo tenore, non di lusso ma di apprezzabile livello economico”. “Perquisizioni e accertamenti sono in corso. Stiamo rilevando la presenza di tracce biologiche, di eventuali nascondigli o intercapedini dove può essere stata nascosta della documentazione. Un lavoro per il quale occorreranno giorni

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui