Gommone speronato, il racconto dei migranti superstiti

Gommone speronato, il racconto dei migranti superstiti

13 Febbraio 2022 Off Di

I 18 migranti, a bordo del gommone speronato ieri sera da un peschereccio libico in acque internazionali, sono stati avvistati da una motovedetta della Guardia costiera che faceva ingresso al porto di Lampedusa dopo aver soccorso un’altra imbarcazione con 62 egiziani.

I 18 extracomunitari – che sono originari di Costa d’Avorio, Guinea Conakry, Burkina Faso, Sierra Leone – hanno raccontato alla polizia di essere stati speronati involontariamente da un peschereccio libico. I migranti hanno riferito che chi guidava la loro imbarcazione virava in direzione del peschereccio per chiedere aiuto.

La “carretta” si sarebbe però avvicinata troppo in fretta al mezzo dei pescatori che è stato dunque urtato lateralmente. Cinque profughi sono caduti in acqua. Due sono stati subito aiutati a risalire – raccontano i superstiti -, mentre gli altri tre sono scomparsi in mare. Dell’accaduto è stata già avvisata anche la Procura di Agrigento.

© Riproduzione Riservata

L’articolo Gommone speronato, il racconto dei migranti superstiti sembra essere il primo su ilSicilia.it.