HomeSiciliaCatalfamo saluta la Lega: patto con Calderone in Forza Italia

Catalfamo saluta la Lega: patto con Calderone in Forza Italia

Antonio Catalfamo lascia la Lega e approda in Forza Italia. L’ex capogruppo all’Ars del partito di Salvini ha annunciato oggi ufficialmente l’adesione ad FI, stringendo in particolare un patto con il parlamentare nazionale azzurro Tommaso Calderone. I due hanno parlato oggi insieme, in conferenza stampa, nell’aula consiliare di Barcellona. Si registra così una novità importante nel panorama politico regionale perchè Catalfamo, di fatto, era stato il principale “tessitore” in Sicilia delle dinamiche che avevano portato il Carroccio a radicarsi nei vari territori delle 9 province dell’isola. Le discutibili scelte della Lega, che alle Regionali hanno portato ad una lunga serie di ingressi “last minute” nelle liste per “ingrossare” il risultato elettorale, hanno portato all’addio di Catalfamo, che nella legislatura appena conclusa si era reso autore di diverse battaglie di rilievo.

“Nei giorni successivi alle elezioni regionali del 25 settembre ma in realtà anche durante la campagna elettorale – spiega Catalfamo -, si è venuto a creare all’interno della Lega una situazione particolarmente surreale. Si sono interrotti di fatto i dialoghi con le segreterie regionali e nazionali e, dopo l’esito delle urne, non c’è stato alcun momento di confronto con il partito per programmare il futuro e per proseguire il percorso all’interno della Lega. Siccome a me piace essere utile per il territorio, ho ritenuto, insieme al gruppo di persone che mi ha sostenuto in questi anni, di ripristinare un’agibilità politica per poter dare le risposte ai cittadini”.

“Dopo aver atteso invano l’opportunità di dialogare con la Lega – aggiunge Catalfamo -, si è manifestata l’esigenza di trovare una nuova collocazione per continuare a fare politica nel modo concreto a servizio del territorio. Ringrazio così per la fiducia l’on. Calderone che ha accolto il mio invito al dialogo e con grande entusiasmo abbiamo deciso di avviare un percorso condiviso. Sono contento di entrare a far parte di un gruppo di persone che si stanno distinguendo nella loro attività politica e metterò a disposizione del partito le mie competenze e il mio impegno“.

“Dall’inizio del nostro percorso politico – ha detto l’on. Calderone – abbiamo sempre avuto la linea di interloquire con persone di alto profilo. In questi anni ho potuto apprezzato il lavoro di Antonio Catalfamo durante l’attività all’ARS. Tra gli aspetti che più degli altri mi avvicinano a Catalfamo sono soprattutto i suoi comportamenti mai al di fuori delle regole. Per noi questo è un fattore distintivo a cui teniamo. Le elezioni del 25 settembre sono state importanti non tanto per l’ottimo risultato ottenuto, ma soprattutto per l’opportunità di analizzare le dinamiche interne al nostro gruppo. Da quest’analisi, durata alcuni mesi, non ci siamo incensati o esaltati, ma abbiamo verificato soprattutto ciò che non ha funzionato per programmare al meglio le scelte future. Abbiamo capito che è necessario investire in modo selettivo su persone che hanno le caratteristiche di Antonio Catalfamo, che si propongono non per chiedere qualcosa per sé, ma per dare volontariamente il loro contributo. Non si tratta quindi un matrimonio di convenienza, come spesso accade in politica, ma è una scelta reciproca, che servirà soprattutto al nostro territorio. Noi non ci innamoriamo dei tanti mercenari della politica, perchè nel nostro gruppo non deve esistere il fatto di chiedere per sé, ma ci serve gente capace, che vuole lavorare per la collettività, come appunto Antonio Catalfamo”.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui