HomeHomeA Cannes con "furore": la Regione Siciliana impegna oltre 3 milioni!!

A Cannes con “furore”: la Regione Siciliana impegna oltre 3 milioni!!

Il Dipartimento del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana ha impegnato oltre 3 milioni di euro per la partecipazione al prossimo Festival del Cinema di Cannes. Avete capito bene.

Guardate bene l’atto che pubblichiamo in questo articolo. Parliamo del DDG 3765/S9 del 20.12.2022 avente ad oggetto “Approvazione della realizzazione del progetto fotografico “Sicily, Women and Cinema 2023” e la sua presentazione, ivi compresi gli eventi di comunicazione e promozione, nell’ambito della 76a edizione del Festival Internazionale del Cinema di Cannes, che avrà luogo nel periodo 16-27/05/2023”.

Lo scorso anno la Regione Siciliana aveva impegnato per Cannes 2,2 milioni di euro. Quest’anno cambia il governo e la spesa non soltanto viene confermata ma anzi aumenta.

Nel dettaglio: si prevedono oltre 311 mila euro per realizzare (in Sicilia) lo shooting fotografico a cura del fotografo Moja, mentre 2,7 milioni sono stati impegnati per gli eventi a Cannes. Di cui 920 mila euro per l’allestimento di “Casa Sicilia”. Altri 511 mila euro serviranno «animazioni, conferenza stampa e consumi», 306 mila per i pannelli pubblicitari fuori sala e dentro sala e, oltre a circa 790 mila euro di manodopera, 30mila per gli “ospiti della Regione Siciliana”. Le “agency fee” (spese d’agenzia) dichiarate sono l’8%: circa 204 mila euro.

Soldi, tanti soldi per “il raggiungimento degli obiettivi dell’Amministrazione” regionale, “ossia – si legge nell’atto l’attrazione in Sicilia di un maggior numero di produzioni internazionali e stimolare un crescente flusso di visitatori correlato al fenomeno del cosiddetto cine-turismo”.

Ma queste flotte di turisti del cine-turismo chi le ha viste sinora in Sicilia? Arriveranno nel 2023? Il totale generale del progetto in questione è di 3 milioni e 750 mila euro. Tanti, secondo noi troppi.

Alla faccia del bicarbonato di sodio“, diceva Totò. Una riflessione ci sarà tempo e modo di farla, doverosamente, anche perché la Regione Siciliana sta spendendo e spandendo in termini molto discutibili. E, da un festival all’altro, il caso Cannes a suo modo si collegherà, di riflesso, anche alle vicende di Taormina e alle prospettive ancora tutte da decifrare del TaoFilmFest. Ballano cifre importanti, anzi grandi come una vasca da bagno. E poi accanto alla vasca lo sappiamo tutti cosa c’è e dove rischiano di finire i soldi pubblici quando non vengono utilizzati bene.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui