HomeEuronewsAumentano le armi nucleari nel mondo: Russia e Cina davanti a tutti

Aumentano le armi nucleari nel mondo: Russia e Cina davanti a tutti

L’arsenale globale di armi nucleari è aumentato nel 2022. In testa ci sono Russia e Cina. La notizia arriva dal rapporto pubblicato da una ong norvegese, secondo il quale il numero di testate operative nel mondo è in forte crescita.

Secondo il documento Nuclear Weapons Ban Monitor, pubblicato dall’organizzazione norvegese Norsk Folkehjelp, all’inizio del 2023, le nove potenze nucleari ufficiali e non ufficiali detenevano 9.576 testate nucleari pronte all’uso, equivalenti a oltre “135.000 bombe di Hiroshima”.

Tra le otto potenze ci sono anche Stati Uniti, Regno Unito, Francia, India, Pakistan e Corea del Nord, mentre Israele possiede armi nucleari non ufficiali. L’anno scorso l’aggiunta di 136 testate allo stock nucleare mondiale è stata attribuita alla Russia, che possiede il più grande arsenale al mondo (5.889 testate operative), oltre che a Cina, India, Corea del Nord e Pakistan. “Questo aumento è preoccupante e continua una tendenza iniziata nel 2017”, ha commentato un funzionario del rapporto, Grethe Lauglo Stern.

Lo stock totale di armi atomiche, che comprende anche le armi ritirate, continua a diminuire. Il numero di armi nucleari è sceso da 12.705 a 12.512 in un anno, a causa della demolizione di vecchie testate in Russia e negli Stati Uniti. Se l’introduzione di nuove testate non si arresterà, “anche il numero totale di armi nucleari nel mondo tornerà presto ad aumentare per la prima volta dalla Guerra Fredda”, ha avvertito Lauglo Stern.

Dopo la sospensione del trattato New Start, un alto diplomatico russo ha dichiarato che Mosca ha sospeso anche la condivisione di informazioni con gli Stati Uniti sulle sue testate e sui test missilistici.

Fonte: Euronews

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui