Protesta dei pescatori a Selinunte, notte di presidio

Protesta dei pescatori a Selinunte, notte di presidio

20 Febbraio 2022 Off Di

Notte di presidio tra fuochi e tende quella appena trascorsa per i pescatori di Selinunte che continuano a bloccare da ieri la zona della borgata di Marinella in segno di protesta per i lavori di dragaggio del porto che sono fermi da mesi. La ditta incaricata dalla Regione sta completando la banchina in cemento ma non ha iniziato a dragare il porto pieno di sabbia e posidonia dove sono rimaste bloccate le imbarcazioni da pesca.

I pescatori ieri sera hanno montato le tende e hanno acceso i fuochi per riscaldarsi. Nella borgata è scattata una gara di solidarietà: ristoranti e attività commerciali hanno preparato gratuitamente piatti caldi che i pescatori e loro famiglie hanno consumato direttamente nella zona del presidio. “Andremo avanti ad oltranza sino a quando il problema non verrà risolto” hanno spiegato i pescatori che, anche oggi, continueranno a bloccare l’unica via di passaggio nella zona del porto. In segno di solidarietà tutte le attività commerciali di Marinella di Selinunte oggi rimarranno con le saracinesche abbassate.

© Riproduzione Riservata

L’articolo Protesta dei pescatori a Selinunte, notte di presidio sembra essere il primo su ilSicilia.it.