HomePALATO DiVINOIncontro tra Ionio e Tirreno al "Batù" del Grand Hotel San Pietro

Incontro tra Ionio e Tirreno al “Batù” del Grand Hotel San Pietro

chef Luca Miuccio (foto Stefano Pinci)

Il mare “Dallo Ionio al Tirreno”, come recita il nome dell’evento, sarà il protagonista di una cena a quattro mani che si svolgerà lunedì 15 luglio al ristorante Bàtu, il fine dining all’interno del Grand Hotel San Pietro di Taormina, il 5 stelle di proprietà di Lindbergh Hotels situato in provincia di Messina.

Le mani sono quelle di Luca Miuccio, Executive Chef del Grand Hotel San Pietro, e di Giuseppe Costa, chef patron del ristorante Il Bavaglino, una stella Michelin a Terrasini, nella provincia palermitana. Due amici, prima di tutto, entrambi con una passione per la cucina ittica, entrambi con un’attenzione particolare nei confronti della sostenibilità ambientale, del riciclo e della lotta agli sprechi – ed entrambi chef di ristoranti dalla vista mozzafiato su due dei mari che bagnano la Sicilia – . E sarà dunque l’Isola la vera protagonista della serata, declinata in un menu nel quale i piatti di Miuccio e di Costa si alterneranno secondo la sensibilità di ognuno dei due chef.

“Abbiamo deciso di riproporre per il secondo anno la cena con lo chef Costa – spiega Luca Miuccio – visto il successo riscosso durante la prima edizione, successo dovuto anche alla sintonia che fin da subito si è creata in cucina, frutto di un profondo rispetto professionale reciproco. Con lo chef Costa, infatti, condividiamo la stessa attenzione per il territorio, il rispetto per la materia prima e la stessa dedizione sul lavoro. Con cene come queste ci impegniamo a portare in tavola l’amore per la nostra terra e un’interpretazione condivisa dei prodotti che essa ci offre.”

La cena sarà il primo evento che ospiterà quest’anno il Bàtu, il ristorante fine dining del Grand Hotel San Pietro custodito come una gemma in una teca di vetro posizionata sulla terrazza della villa storica del Novecento che ospita la struttura. Da qui, la vista spazia dall’Isola Bella all’Etna seguendo la linea dell’orizzonte disegnata dal Mar Ionio. Ed è qui che lo chef Miuccio esprime la sua idea di cucina tesa al mondo vegetale, sia come espressione pura dei prodotti locali che come esaltazione dei piatti di pesce e di carne.

Il viaggio sensoriale alla scoperta della Sicilia continua anche con la parte proposta beverage, che prevede un cocktail di benvenuto a base di Amaro Amara e altri prodotti siciliani e una selezione di etichette delle cantine La Contea e Hauner.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,880FansMi piace
14,200FollowerSegui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.