Il “miracolo Musk” che in Italia mette d’accordo destra e sinistra

Il “miracolo Musk” che in Italia mette d’accordo destra e sinistra

22 Novembre 2022 Off Di RedazioneTn24

Il business accorcia le distanze, sia geografiche che ideologiche. Capita allora che, nella scalata a Twitter, San Francisco si avvicini a Bologna con il gruppo finanziario emiliano, Unipol, unico investitore italiano, e tra i pochi in Europa, a aver partecipato assieme ad Elon Musk all’acquisizione del social network con sede in California. Unipol prende parte alla compagine con l’1%: un’operazione finanziaria e tecnologica che, in Italia, abbatte anche le barriere politiche.

C’è già più di un indizio sulle simpatie trumpiane del nuovo patron di Twitter. Musk ha di recente reintegrato il profilo dell’ex presidente sospeso dal 6 gennaio del 2021, giorno in cui è stato preso d’assalto il Congresso americano. E dopo il contestato piano per la pace in Ucraina, fondato su alcune delle principali richieste di Mosca e lanciato dall’imprenditore sudafricano sul suo profilo social, è arrivato anche il plauso del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini. “Venga ad investire in Italia” ha detto il leghista, che definisce il proprietario di Tesla ‘un genio innovatore’.

Musk riapre le porte a Donald Trump su Twitter e a sparigliare le carte politiche è il fatto che il primo azionista di Unipol è Coop Alleanza 3.0, cui si affiancano altre cooperative dell’universo Legacoop, tradizionale riferimento alla sinistra. Ma la politica non c’entra – ha dichiarato Carlo Cimbri, presidente di Unipol – ci ha convinto la qualità dell’imprenditore”.

Fonte: Euronews