HomeMotoriFerrari presenta due nuovi programmi di garanzia estesa

Ferrari presenta due nuovi programmi di garanzia estesa

Ferrari presenta due nuovi servizi di garanzia estesa dedicati ai possessori di vetture ibride plug-in (PHEV) della Casa di Maranello, vale a dire SF90 Stradale, SF90 Spider, SF90 XX Stradale, SF90 XX Spider, 296 GTB e 296 GTS. I due programmi, chiamati Warranty Extension Hybrid e Power Hybrid, puntano a conservare inalterate nel tempo le performance e l’eccellenza di queste Ferrari supersportive. I servizi, acquistabili in pacchetti rinnovabili da due a quattro anni, sono attivabili presso ogni concessionario della rete Ferrari ufficiale, indipendentemente dall’anno di produzione della vettura. Anche sulle vetture ormai uscite dalla garanzia di fabbrica, che ne copre i primi tre anni di vita, è possibile attivare i nuovi programmi previa ispezione tecnica da parte dei tecnici della rete Ferrari. Il proprietario di una vettura PHEV del Cavallino Rampante, che già gode di una garanzia di fabbrica pari a cinque anni sulla componente ibrida della vettura, può decidere di avvalersi del nuovo Warranty Extension Hybrid per mantenere attiva la garanzia di fabbrica sull’intera vettura.


Nel caso in cui decida di proseguire fino all’ottavo anno, si vedrà sostituire il pacco batteria ad alto voltaggio (HVB) senza costi aggiuntivi. Il nuovo Power Hybrid consente invece di estendere la garanzia sulle componenti principali del powertrain, comprese quelle ibride, dall’ottavo al sedicesimo anno di vita delle Ferrari PHEV. Anche questo programma prevede la sostituzione senza costi aggiuntivi del pacco batteria ibrido (HVB) al compimento del sedicesimo anno di vita della vettura. Entrambi i programmi garantiscono ai clienti che, in caso di futuri sviluppi tecnologici delle batterie, il HVB sostitutivo sarà un componente all’avanguardia che consentirà di mantenere intatte le prestazioni della vettura. Al pari degli altri pacchetti di estensione di garanzia Ferrari, anche Warranty Extension Hybrid e Power Hybrid possono essere trasferiti ai successivi possessori della vettura in caso di passaggio di proprietà.

(Italpress)

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,880FansMi piace
14,200FollowerSegui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.