HomeBreaking NewsE' morto il 16enne Alessio Buonomo, il tifoso bullizzato sui social

E’ morto il 16enne Alessio Buonomo, il tifoso bullizzato sui social

E’ morto all’età di 16 anni Alessio Buonomo, il giovane tifoso del Napoli diventato noto in tutta Italia per una triste vicenda legata al cyberbullismo. Alessio aveva accompagnato nel 2018 i calciatori del Napoli all’ingresso campo in una gara di campionato contro il Sassuolo. Dopo essere stato inquadrato dalle telecamere delle tv e sui maxischermi dello stadio il ragazzo era diventato subito oggetto di scherno per la sua forma fisica abbondante, dovuta ad una malattia.

Venne preso di mira e lo bullizzarono da tutta Italia con una lunga serie di commenti offensivi sui social network. Lo definirono “grasso”, “ciccione” e tanto altro, ma nessuno conosceva la battaglia che stava combattendo. Il Napoli aveva fatto poi incontrare ad Alessio i calciatori partenopei a Castel Volturno. Un gesto che aveva commosso il ragazzo e la famiglia, che gestisce un negozio di frutta e verdura.

Alessio è stato stroncato adesso dalla grave malattia contro la quale lottava da tempo. I suoi funerali si sono tenuti nelle scorse ore a Napoli, presso la chiesa di Sant’Erasmo. Tanta gente presente per l’ultimo saluto ed i colori del Napoli a coprire la bara bianca.

Prima di andarsene, Alessio ha chiesto ai suoi beniamini, i calciatori del Napoli di vincere lo scudetto. “Io sarò con voi anche lassù”. Ora la squadra azzurra ha un tifoso in più nel giardino di Dio a cui dedicare l’eventuale riconquista del tricolore.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui