HomeTurismo & LifestyleCushman & Wakefield: la 5th Avenue è la strada più cara per...

Cushman & Wakefield: la 5th Avenue è la strada più cara per gli affitti. Il lusso spinge in alto Taormina

La mitica Fifth Avenue di New York è la strada più costosa del mondo per i negozi al dettaglio. Lo afferma l’indagine di Cushman & Wakefield chiamata “Main Streets Across the World”. Gli affitti nella porzione alta di Fifth Avenue (dalla 49ma alla 60ma strada) – come riportato da FashionNetwork – ora si attestano a 3.500 dollari al metro quadro all’anno, indica il rapporto. “La grande affluenza di persone a Manhattan ha aiutato New York a mantenere elevata la sua posizione, con i turisti stranieri attratti dal vivace ambiente di vendita e dalle tantissime boutique di lusso che ancora dominano questa strada principale, e senza che vi sia in vista una diminuzione di questo fenomeno”, ha evidenziato Cushman & Wakefield. Il secondo affitto più alto, 2.399,20 dollari, si può trovare nei principali negozi sulla Causeway Bay di Hong Kong.

La parigina avenue des Champs Elysées è la terza via più costosa per gli esercizi commerciali, ma i suoi affitti sono molto più bassi, essendo di 1.372,10 dollari. Al quarto posto arriva New Bond Street a Londra, dove l’affitto è di 1.321,20 dollari al metro quadro e per ogni anno, seguita al 5° posto da Via Montenapoleone a Milano con un canone d’affitto di 1.035,10 dollari.

La maggiore crescita degli affitti di quest’anno è stata registrata in Grafton Street a Dublino, e a Covent Garden a Londra, così come nelle strade top di Milano e Roma. Lo studio ha anche rivelato che, nonostante la maggiore incertezza globale, gli affitti nelle strade di tutto il mondo sono aumentati complessivamente del 35%.

A Taormina, al momento, – come riportato da TN24 – una stima ufficiale fatta quest’anno dal Comune ha individuato la valutazione di mercato a quota 9 mila 413 euro al mq. Nello specifico, gli affitti, invece, hanno visto il determinarsi di una significativa crescita negli anni recenti e se nell’epoca pre-pandemia si registravano poche locazioni commerciali superiori alle 10 mila euro, la doppia cifra adesso è diventata in diverse circostanze una costante e nella capitale siciliana del turismo, in Corso Umberto, appare fortemente incisivo il fenomeno del lusso, che progressivamente sta facendo schizzare in alto i prezzi e soprattutto sta conquistando buona parte del salotto cittadino. In alcuni casi si sono registrati accordi di locazione chiusi tra le 13 e le 15 mila euro annue, e c’è persino chi ha sfondato il muro delle 25 mila euro al mese. E la tendenza è destinata a consolidarsi ulteriormente.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,880FansMi piace
14,200FollowerSegui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.