HomeAperturaBaggio fa tremare il calcio: "Doping c'è da sempre, ora ho paura"

Baggio fa tremare il calcio: “Doping c’è da sempre, ora ho paura”

I dubbi inquietanti su possibili legami fra l’uso e abuso di farmaci nel calcio ed il triste destino al quale sono andati incontro alcuni ex calciatori in età ancora giovane e tra questi anche Gianluca Vialli, morto nei giorni scorsi all’età di 58 anni, cominciano a lasciare spazio alle prime inquietanti conferme.

“Il doping c’è sempre stato”: lo afferma Dino Baggio, ex centrocampista della Nazionale Italiana, protagonista apprezzato nella sua carriera con le maglie di Torino, Inter, Juventus, Parma, Lazio. L’intervista choc di Baggio è stata rilasciata ai microfoni di TV7.

“Bisognerebbe investigare sulle sostanze che abbiamo preso in quel periodo. Il doping c’è sempre stato. Bisogna capire se certi integratori col tempo hanno fatto male. Ho paura anch’io, sta succedendo a troppi calcio. Bisognerebbe risalire a quello che abbiamo preso in quei periodi, bisognerebbe investigare un pò, sulle sostanze prese in quei periodi. Non so se sia dovuto a questo ma c’è sempre stato il doping. Non si sono mai prese robe strane, perché c’è una percentuale che devi tenere. Però con il tempo bisogna vedere se certi integratori fanno bene oppure no”.

Baggio lancia l’allarme e rimarca la sua paura: “Sta succedendo a troppi calciatori. Negli anni miei c’era il doping. Non prendetevi robe strane, prendetevi robe normali. Ma poi bisogna vedere se col tempo riesci a buttarle fuori o restano dentro. Poi tanti hanno parlato dell’erba dei campi e dei prodotti che utilizzavano, che davano dei problemi”.

Poi il ricordo finale di Vialli, insieme al quale Dino Baggio ha giocato nella Juventus: “Ho un ricordo meraviglioso di Gianluca. Era un uomo spogliatoio e aveva voglia di far crescere i giovani. Ero in squadra con lui quando avevo 21 anni e spendeva sempre una parola buona nei nostri riguardi. E’ andato via troppo presto dalle nostre vite”.

Quella di Baggio è un’ammissione pesante, è un ex calciatore importante e credibile a fare queste affermazioni e le sue parole devono possono aprire uno squarcio di verità in un mondo che ha vissuto sinora di luci ed ombre, con troppi silenzi che rischiano di compromettere in maniera irrimediabile gli attori protagonisti del sistema.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,398FansMi piace
1,564FollowerSegui