HomeItalia - EsteriVannacci: "Lo sapevo che la gente mi avrebbe votato. Me ne frego...

Vannacci: “Lo sapevo che la gente mi avrebbe votato. Me ne frego del pensiero unico”

Il generale Roberto Vannacci ottiene alle urne un clamoroso boom di consensi e con 500 mila preferenze e conquista il seggio per l’Europarlamento con il record di secondo candidato più votato dopo Giorgia Meloni. E Vannacci nel suo commento al voto rilascia nuove dichiarazioni a “Il Giornale” destinate a far discutere. “Oggi ho rilasciato un’intervista all’ottima Hoara Borselli. Mi ha chiesto se me l’aspettavo questo successo clamoroso. Ho risposto che mi aspettavo un grande consenso. Mi avevano detto che non è assolutamente facile ricevere le preferenze, mi avevano detto che due o trecentomila sarebbero state un trionfo. Ho superato il mezzo milione».

“Roberto Vannacci è secondo in preferenze dopo Giorgia Meloni. Capisce? Roberto Vannacci non è nessuno. Non ha fatto politica, non è segretario di partito. Si è fatto conoscere con un libro autoprodotto. E’ un risultato sbalorditivo. Io ricollego il successo elettorale al successo dei miei libri. C’è una voglia di cambiamento. La gente non ce la fa più ad essere imbrigliata nel politicamente corretto. Sa qual’è il modello per il futuro che propone il politicamente corretto? Essere deboli. Quello è l’ideale!”.

“Non è che stanotte ho cambiato pelle. Sono la persona di sempre, mi porto dietro la mia esperienza. Io vorrei impostare un modo diverso di fare politica. Una politica fondata sulla correttezza, sulla lealtà, sulla parola data. Mi hanno votato anche per questo. Continuerò ad essere schietto, a dire le cose fuori dei denti, a fregarmene del politicamente corretto. Se aumenterà il mio grado di diplomazia? Chi pensa questo non conosce Vannacci.

Poi il rapporto con Salvini: “A risultato acquisito mi ha ringraziato e io ho ringraziato lui che ha avuto il coraggio di presentarmi, criticatissimo da fuori e da dentro il partito. La scelta l’ha fatta Salvini. Contro tutti. Con grande coerenza e correttezza.

“Il governo esce rafforzato dal voto. Occorre andare avanti: premierato, riforma della magistratura e autonomia differenziata. L’Italia è l’unico paese nel quale le forze di governo hanno vinto. I risultati ottenuti dal governo in questi due anni sono risultati che piacciono. Guardi la disoccupazione: la più bassa degli ultimi decenni. E ora bisogna battersi su immigrazione, sicurezza, tasse”. Infine: “Rivendico tutto quello che ho detto e fatto. Avrei dovuto essere molto più prudente con certa stampa, che ti strumentalizza e distorce le tue frasi. Mi hanno fatto dire cose mai dette e mai pensate sui disabili”.

ARTICOLI CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

35,880FansMi piace
14,200FollowerSegui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.